deborafede.it logo

Small Soldier

For english version please scroll down
Small Soldier
Points 2, Goethe Institute ,Alexandria ,(EG) 2014
Fotografie digitali , formato stampa 50x70 b\n

Un momento di gioco di un bambino in Tanzania viene  fissato dallo scatto
fotografico per  relazionare l’esperienza dei bambini con l’attualità piena di
oggi. purtroppo, i bambini nella realtà ‘giocano’ anche alla guerra vera. I
bambini nel nostro mondo “civile”, in realtà prendono in mano delle armi vere e
muoiono anche loro. I conflitti armati, spesso in queste regioni generati  da
motivazioni etniche  causano da sempre migliaia di vittime tra i minori e
ancora oggi producono spaventosi “effetti collaterali” che coinvolgono i
civili. Tra questi i bambini, che in questi contesti alimentando la categoria
dei bambini-soldato diventando vittime e inconsapevolmente carnefici di se
stessi oltre che degli altri. Sradicati dalle loro famiglie, spettatori e
attori delle atrocità della guerra, viene sottratto loro il diritto all’
infanzia e la possibilità di vivere anche da adulti un futuro sereno in una
società che li avrà privati della loro dignità.Pensare alla guerra attraverso
un gioco di guerra poichè quante volte è dato pensare che la guerra è un gioco
tra poteri politici, economici e religiosi?

Points 2, Goethe Institute ,Alexandria ,(EG) 2014
Year:2013
Materials:Photos
A moment of a child's game is fixed by click photo to relate the experience of children with the full relevance today.  Unfortunately, children in the real life 'play' also to the real war.The children in our "civilized" world, even if still children  embrace guns and they die too.Armed conflicts, often in these regions generated by ethnic motives always cause thousands of deaths among children and still produce scary "side effects" involving civilians.  Among these children, that in these contexts feeding  the category of soldiers 'children  becoming victims and unknowingly perpetrators of themselves as well as others.
(children separated  from their families, spectators and actors of the atrocities of  the war,
they do not have anymore  the right of the  childhood and the opportunity to live  a serene future when they'll become adults in a society that has deprived them of their dignity.)
Think at  the war as  a war game; how many times we do think that war is a game between political, economic and religious powers.
Share
Link
https://www.deborafede.it/small_soldier-p7268
CLOSE
loading